Waiting for Godot (o qualcosa del genere)...

A questo sistema servono ingranaggi passivi, che nutrano grandi aspettative e si attivino solamente per acquistare un nuovo smartphone, una nuova autovettura o chissà cos'altro.

Niente e nessuno, in natura, può permettersi un atteggiamento di questo genere, perché fermarsi ad aspettare (e a desiderare), anziché agire, significherebbe morte certa.

Ecco, nei secoli il genere umano ha barattato la sua libertà e indipendenza con un livello sempre crescente di sicurezza e di "stabilità", che però non è affatto gratuita ed è garantita ad una sola ed unica condizione: essere ingranaggi del sistema e contribuire a farlo girare, guadagnando e spendendo soldi, perché è quello il senso di questo baraccone che abbiamo messo in piedi e che dipende dal consumo.

L'essere umano deve procurarsi dei soldi, desiderare oggetti, servizi o benefici e perseguirli fino all'acquisto, il momento più importante della sua partecipazione a questo modello e a questa società.

Fate un piccolo esperimento, guardatevi dentro, cosa state aspettando? Nella quasi totalità dei casi, vi accorgerete che si tratta di qualcosa da comperare, piuttosto che di un obiettivo immateriale e più alto. O che, fosse anche quest'ultimo, avrete bisogno di denaro per perseguirlo, prima e piuttosto che di impegno e volontà.

#pensierisparsi

Commenti

Post popolari in questo blog

La differenza tra il bene e il male

Un devastante Orfeo nel Metrò al Ponchielli di Cremona

Sul dramma dei migranti