In evidenza

Quanto guadagni facendo quel che fai?

Guadagni da quello che fai o da quello che sei? La crisi, credo, è tutta e soltanto qui; stiamo passando da un mondo che pagava le nostre...

domenica 28 ottobre 2012

Mangiatevi i soldi, se ci riuscite

Mangiare troppo uccide. Anche fare troppo sesso, può uccidere. Si dorme in un solo letto per notte, sotto un solo tetto, ma la gente vuole molto più di quello che gli serve.

Per questo hanno inventato i soldi, perché di quelli se ne può avere quanti si riesce e al di là di ogni bisogno, di qualunque necessità.

I soldi non fanno mai male a chi li possiede e non c'è limite al desiderio di possederne. Essi non hanno odore nè colore, sono come l'aria, gonfiano i conti correnti come fossero polmoni, permettendoti di correre, di volare, di avere tutto quel che vuoi.

Tutto diventa un prezzo, dunque, da quello che serve per vivere al superfluo più indecente e a decidere è la mano invisibile del mercato, non la giustizia, o la logica o la dignità.

Tutto ha un prezzo, anche la vita di chi subisce il rovescio della medaglia di questo sistema. Le merci riempiono i magazzini di chi può permettere di acquistarle. Per tutti gli altri c'è la povertà e la fame.

Perché i soldi hanno cambiato le regole del gioco, hanno sostituito il desiderio al bisogno, la decenza alla dignità, l'egoismo più bieco al senso di appartenenza.

Essere non ci è bastato, abbiamo preteso di avere e di avere più degli altri e meglio. Di più e di meglio, perché l'uomo è desiderio, mentre la bestia è bisogno.

Desiderio, ambizione, utopia. Negazione del bisogno, rifiuto della nostra stessa natura. Fino al paradosso di un tutto che diventa troppo, finendo per coincidere col niente del nostro essere per avere.

Desiderando la felicita

Dicono che la felicità sia desiderare intensamente quel che si ha. Il desiderio, però, è esaltato dalla mancanza, quindi... meno si ha più si desidera, più si è felici di quel che si ha e si quel che si desidera.

giovedì 25 ottobre 2012

Sabato, autunno, grigio e colori ostinati

Adoro il sabato. Adoro il sabato e l'autunno, il cielo un po' grigio, quei colori ostinati e spavaldi di vita che se ne va...

Il bene è un boomerang?

Dicono che il bene che fai, prima o poi ti torna indietro. Non so se sia vero, ma fare del bene è così bello che in fondo nemmeno mi importa, se prima o poi tornerà. Fra l'altro costa molto meno di quanto si possa immaginare, che i soldi servono solo a comprare cose, non a far felici le persone; quella si, che è una superstizione, sono sicuro che a inventarla sia stato qualche banchiere...

lunedì 15 ottobre 2012

Meglio cosi

Se l'attrazione verso il meglio fosse forte come la paura del peggio, forse avrei molti più soldi, ma probabilmente sarei parecchio più stronzo.
Meglio cosi, in fondo.

mercoledì 10 ottobre 2012

A torto o ragione...

Vivo in un paese di merda, ormai me ne sono fatto una ragione. Che però è un torto.

lunedì 8 ottobre 2012

Aziende che pagano

Aziende che pagano... in assoluto una bella utopia, un ossimoro in tempi di crisi!

venerdì 5 ottobre 2012

Se non l'amore

Se non l"amore cosa potrebbe cambiarlo, questo mondo? L'odio, la rabbia, la follia di chi tutto calpesta, nulla può contro l'amore, perché questo sa perdonare, sa dimenticare, sa voltare pagina ogni volta e tutte le volte scrivere una nuova storia, migliore per natura. Che peggiorare l'amore non sa.

martedì 2 ottobre 2012

Politici e Pulci

Ai politici italiani (e non solo) dico soltanto che il bene di tutti è la sola strada praticabile. Il bene dei singoli, infatti, è un male per tutti, anche per quei pochi singoli che se ne avvantaggiano a discapito di tutti gli altri. Può forse una pulce o un pidocchio sopravvivere, se con la sua ingordigia uccide il suo ospite?

lunedì 1 ottobre 2012

Inferno e Paradiso

L'inferno è il bisogno, la necessità. Agli angeli del Paradiso non serve nulla, infatti.

Politica & Mafia

Oltre alla politica c'è un altro "mestiere" che si fa per tutta la vita, si chiama mafia. Faccio fatica a pensare che sia solo un caso.

(mollto) Al di là del bene e del male

Nell'eterna lotta tra il bene e il male non ho dubbi: tifo per l'eternità.

Le regole della vita

La vita è un gioco di cui nessuno conosce le regole. Tranne chi le inventa ed è in grado di imporle agli altri, ovviamente.